Manzoni Bianco Veneto IGT Biologico

8,00

Formato bottiglia: 75 cl

Un vino elegante e raffinato, reso ancor più intrigante da un lievissimo passaggio in legno. Accompagna i pasti con piacevole freschezza e buon corpo.

Descrizione

Varietà
100% Manzoni Bianco (Incrocio Manzoni 6.0.13)
Suolo
Limoso-argilloso
Anno di impianto
1992
Forma di allevamento
Sylvoz
Vendemmia
Manuale, ultima decade di agosto
Gradazione alcolica
12,5% vol.
Temperatura di servizio
8-10°C
Abbinamenti
Un insolito e raffinato aperitivo o un elegante vino da pasto da abbinare a piatti a base di verdure, grigliate di pesce e carni bianche. Da provare anche con gnocchetti di patate ai formaggi.
In cantina
Dai grappoli piccoli e compatti di questo vitigno autoctono, incrocio di Riesling Renano e Pinot Bianco, otteniamo, tramite pressatura soffice un mosto fiore dai delicati aromi di frutta esotica. Dopo una breve macerazione a freddo sulle bucce, si avvia la fermentazione alcolica in vasca d’acciaio. In seguito al travaso dividiamo il vino per farne affinare una piccola parte in botte di rovere di lieve tostatura (tonneau da 5 hl) e la restante parte in acciaio. Prima dell’imbottigliamento le due masse vengono riunite per ottenere un vino con le tipiche note aromatiche del Manzoni, rafforzato nel corpo dal leggero passaggio legno.
Caratteristiche organolettiche
Alla vista si presenta giallo paglierino abbastanza carico, con lievi riflessi dorati. Al naso è fine e delicato. Emergono subito le note minerali tipiche del vitigno, che si fanno sempre più evidenti nelle varie fasi evolutive. Successivamente si percepiscono fragranti aromi di pesca bianca matura, miele, fiori di campo e una leggera nota tostata che ricorda la nocciola. Al palato si rivela caldo e morbido e di buon corpo, accompagnato da una piacevole freschezza e una buona sapidità. Il finale è persistente, con delicate note ammandorlate. Un vino che si caratterizza per la sua eleganza e l’intrigante complessità.